sei in: HOMEPAGE->AREA AZIENDE E CONSULENTI

[AREA AZIENDE E CONSULENTI]
   Gli allegati sono disponibili ANCHE nell'area MODULISTICA


 
Procedura per l'istruzione delle pratiche


1) Le pratiche dovranno essere avviate esclusivamente attraverso l'ufficio dell'Ente o gli sportelli territoriali di Ascom, Filcams-CGIL, Fisascat-CISL, Uiltucs-UIL. 

2) L'erogazione degli interventi per le aziende verrà effettuata tramite l'ufficio di segreteria presso l'EBiCom a cadenza trimestrale dal ricevimento della pratica (dalla data di protocollo). 

3) Nel caso in cui si ravvisino problematiche in ordine alle condizioni previste dal regolamento, le pratiche verranno valutate dalla Commissione Paritetica di Conformità. 

4) Le comunicazioni della Commissione Paritetica saranno inviate alla ditta attraverso l'organizzazione datoriale cui è iscritta o mediante il singolo consulente cui fa riferimento.

Requisiti per l'accesso ai servizi alle aziende e percentuali di contribuzione



I servizi alle aziende saranno erogati esclusivamente agli utenti che osservino contemporaneamente le seguenti regole

1) Applicazione della percentuale di contribuzione all'Ente Bilaterale come prevista dal CCNL per i dipendenti da aziende del settore turismo e dal CCNL per i dipendenti da aziende del terziario della distribuzione e dei servizi e dall'Accordo Integrativo Provinciale del 28 aprile: 

  SETTORE TERZIARIO: 0.35% :(di paga base + contingenza per 14 mensilità) di cui:
A carico azienda 0.30% 
  A carico dipendente 0.05% 

  SETTORE TURISMO: 0.40% (di paga base + contingenza per 14 mensilità) di cui:
A carico azienda 0.20% 
 A carico dipendente 0.20% 

2) Versamento dei contributi EBiCom da almeno 6 mesi. nel caso di scoperture contributive, prima di accedere all'intervento, le aziende dovranno regolarizzare i periodi di scopertura. 

3) nel caso di aziende non iscritte ad EBiCom, o di nuova costituzione, viene prevista la possibilità di accedere alle misure di sostegno al reddito a fronte del versamento di due annualità della contribuzione disciplinata da EBiCom, calcolata su paga base e contingenza di tutti i dipendenti al momento della richiesta della misura di sostegno al reddito.


4) In cogenza di utilizzo di ammortizzatori sociali, per le ore di sospensione effettiva dal lavoro, non è dovuta la contribuzione ad EBiCom, permanendo comunque l'accesso a sussidi e servizi 

5) Integrale applicazione, da parte del datore di lavoro, delle parti economiche, normative e obbligatorie del CCNL e del CIP (Contratto Integrativo Provinciale) o del CIA (Contratto Integrativo Aziendale). 

 6) Rispetto delle ulteriori specifiche condizioni previste per i singoli sussidi e servizi, in particolare di quelle richieste per gli interventi di sostegno al reddito.
Modalità di versamento

*****************************************************************
PRIMA DI INIZIARE I VERSAMENTI E' NECESSARIO ISCRIVERE L'AZIENDA ATTRAVERSO IL SERVIZIO ONLINE "EBICOMBOX" 

Per maggiori informazioni contattare l'ufficio EBiCom allo 0422 412639
*********************************************************************


Con periodicità Mensile: 
qualsiasi sia la modalità di pagamento. 
Con periodicità Trimestrale: 
aziende fino a tre dipendenti che versino esclusivamente con C/C bancario (no F24). 

Versamento da effettuarsi a favore di: Ente Bilaterale Territoriale della provincia di Treviso 

ATTENZIONE: DALL'11/06/2018 IL CODICE IBAN E' STATO MODIFICATO PER CAMBIO FILIALE.

PER BONIFICO BANCARIO IL CODICE IBAN CORRETTO E' IL SEGUENTE:

C/O BANCA INTESA Fil. Treviso, Via Nino Bixio, 1 - IT52B0306912040100000004362

Modello F24: è attiva a livello nazionale la convenzione con l’INPS per il pagamento dei contributi dovuti al sistema della bilateralità dei settori Turismo e Terziario, che saranno versati utilizzando il Modello di Pagamento Unificato F24 usando: 
l’apposito codice EBTU per il settore TURISMO PUBBLICI ESERCIZI 
l’apposito codice EBCM per il settore TERZIARIO 

I datori di lavoro dovranno indicare nell’apposita sezione INPS dell’F24, distintamente dai dati relativi ai contributi obbligatori: 
nel campo “codice sede” il codice della sede INPS territorialmente competente (per Treviso: 8400); 

I CONTRIBUTI EBiCom NON SEGUONO L’ACCENTRAMENTO CONTRIBUTIVO INPS QUINDI, IN CASO DI ACCENTRAMENTO CONTRIBUTIVO, BISOGNA COMUNQUE INDICARE IL CODICE SEDE (nel campo precedente ad EBCM o EBTU) DI OGNI PROVINCIA RELATIVA ALLE DIVERSE SEDI OPERATIVE.

nel campo “causale contributo” il codice del settore (EBCM o EBTU); 
nel campo “matricola INPS” la matricola dell’azienda interessata; 
nel campo “periodo di riferimento” il mese a cui il versamento si riferisce. 

ATTENZIONE: L'Ente Bilaterale Territoriale della provincia di Treviso chiede a tutte le aziende e ai consulenti del lavoro di procedere al versamento dei contributi EBiCom tramite modello unificato F24 per semplicità e per agevolare le imprese. 
Rimangono come modalità residua di versamento che l'Ente chiede di abbandonare il bonifico bancario e il bollettino postale.



Registrazione Piattaforma EBiComBox per servizi online


Per iscrivere una nuova Ditta/Azienda ad EBiCom o per richiedere un parere di conformità
è necessario che il Consulente/Ufficio Amministrazione del Personale sia attivato al servizio EBiCom Box.
A tal fine se NON siete ancora attivi al servizio è necessario compilare il modulo a seguire per richiedere l'attivazione.

Una volta attivati sarà possibile gestire l'iscrizione o la richiesta di pare di conformità direttamente dal portale.

Compilare il modulo cliccando sul link a seguire:

Per informazioni e chiarimenti:
Telefono: 0422 412639
Mail: info@ebicom.it
Iscrizione nuove aziende (EBicom Box)


E' attivo il servizio di iscrizione online.

Accesso area riservata Pareri di Conformità

Accedi all'area riservata

Per iscrivere una nuova Ditta/Azienda ad EBiCom
è necessario che il Consulente/Ufficio Amministrazione del Personale sia attivato al servizio EBiCom Box.
A tal fine se NON siete ancora attivi al servizio è necessario compilare il modulo a seguire per richiedere l'attivazione.
Una volta attivati sarà possibile gestire l'iscrizione direttamente dal portale.

Compilare il modulo cliccando sul link a seguire:

Per informazioni e chiarimenti:
Telefono: 0422 412639
Mail: info@ebicom.it
Richiesta Pareri di Conformità (EBiCom Box)

Accesso area riservata per richiesta Pareri di Conformità

Accesso area riservata Pareri di Conformità

Accedi all'area riservata

Per richiedere un parere di conformità per l''assunzione di apprendisti o lavoratori discontinui 
è necessario che il Consulente/Ufficio Amministrazione del Personale sia attivato al servizio EBiCom Box.
A tal fine se NON siete ancora attivi al servizio è necessario compilare il modulo a seguire per richiedere l'attivazione.
Una volta attivati sarà possibile gestire il pare di conformità direttamente dal portale.

Compilare il modulo cliccando sul link a seguire:

Per informazioni e chiarimenti:
Telefono: 0422 412639
Mail: info@ebicom.it

[A9] [2018] Contributo in favore di aziende che assumono lavoratori, anche apprendisti, beneficiari di Naspi, o di ammortizzatori sociali in deroga o F.I.S.


Alle aziende – di qualsiasi settore merceologico e indipendentemente dal CCNL applicato - che assumono, con contratti a tempo indeterminato o a tempo determinato di minimo 12 mesi, lavoratori provenienti da aziende aderenti ad EBiCom e percettori di NASpI sarà corrisposto un contributo pari a:

Nel caso di lavoratori licenziati da aziende fino a 5 dipendenti (che quindi non hanno accesso al Fondo di Integrazione Salariale):

40% dell’indennità erogata dall’INPS in caso di contratto a tempo indeterminato.
20% dell’indennità erogata dall’INPS in caso di contratto a tempo determinato di almeno 12 mesi (escluse le aziende stagionali come individuate dal DPR 1525/1963) non sono ammesse proroghe.

Nel caso di lavoratori licenziati da aziende con più di 5 dipendenti:

30% dell’indennità erogata dall’INPS in caso di contratto a tempo indeterminato.
10% dell’indennità erogata dall’INPS in caso di contratto a tempo determinato di almeno 12 mesi (escluse le aziende stagionali come individuate dal DPR 1525/1963) non sono ammesse proroghe.

La dote corrisponderà ad un periodo massimo di 12 mesi e comunque, per un importo minimo corrispondente a 6 mesi (purchè il lavoratore avesse complessivamente diritto ad almeno 6 mesi di NASpI, anche se parzialmente già percepiti; in caso contrario non spetta alcun incentivo).

Il contributo sarà corrisposto decorsi 12 mesi dall'instaurazione del rapporto, previa verifica che lo stesso non sia stato interessato da periodi di sospensione per fruizione di ammortizzatori sociali.

Analogo contributo sarà riconosciuto da EBiCom alle aziende aderenti che assumono lavoratori percettori di NASpI provenienti da aziende appartenenti a settori diversi da quelli ricompresi nei CCNL Terziario Distribuzione e Servizi e dal CCNL Turismo.

Il contributo sarà concesso, nei termini e alle condizioni sopra previste, anche a quelle aziende che assumono lavoratori percettori di ammortizzatori sociali(CIGS, CIG in deroga o FIS), che chiedano l’uscita, in base a quanto previsto negli accordi di cigs o cigd, dall’ammortizzatore sociale e che entrino in Naspi o che siano percettori di indennità di mobilità.

Il contributo sarà calcolato sul primo assegno NASpI percepito/spettante al lavoratore, riproporzionato per i rapporti di lavoro part-time. 

Il contributo non spetta in caso di assunzioni con contratto a chiamata o di rapporti di lavoro part-time al di sotto dei limiti previsti dal CCNL.

Il contributo verrà erogato in un’unica soluzione al raggiungimento dei dodici mesi di rapporto.

Termini di presentazione della domanda:

La domanda compilata su apposito modulo ed integrata dalla relativa documentazione, dovrà essere presentata entro e non oltre 90 giorni a far data dal raggiungimento di 12 mesi di rapporto.

Documentazione da allegare in fotocopia:

a) lettera di comunicazione della cessazione del rapporto di lavoro;
b) comunicazione INPS di accettazione della pratica di Naspi;
c) estratto conto previdenziale INPS dall'inizio della Naspi al momento della assunzione
d) lettera di assunzione;
e) copia del LUL relativo ai primi 12 mesi di rapporto.

_____________________________

DISPOSIZIONI FINALI

Il contributo verrà erogato a cadenza trimestrale.

La misura dei contributi sarà determinata in percentuale ai costi sostenuti dalle aziende.

L’Ente a suo insindacabile giudizio, si riserva di poter sospendere, modificare o annullare l’erogazione di tutti o parte dei Sussidi suindicati, in relazione alle proprie disponibilità economiche e finanziarie, relativamente ai capitoli di spesa che saranno periodicamente monitorati e valutati.

 

Allegati
[A10] [2018] Contributo in favore di aziende che provvedono alla stabilizzazione di tirocinanti


Alle aziende aderenti ad EBiCom ed in regola con i versamenti previsti dall’Ente Bilaterale che intendono stabilizzare:

a) i tirocini formativi e di orientamento e di inserimento/reinserimento lavorativo con contratto a tempo indeterminato o determinato (per un periodo minimo di 12 mesi comprensivi di eventuali proroghe) sarà erogato un contributo pari ad € 500 (al lordo della ritenuta d’acconto) per le assunzioni con contratto a tempo determinato e di € 750 (al lordo della ritenuta d’acconto del 4%) per le assunzioni con contratto a tempo indeterminato.

b) tirocini con i soggetti di cui ai commi da 8 a 15 dell’art.1 del DGR n. 1816 del 7 novembre 2017 con contratto a tempo indeterminato o determinato (per un periodo minimo di 12 mesi, escluse proroghe) sarà erogato un contributo pari ad € 750 (al lordo della ritenuta d’acconto) per le assunzioni con contratto a tempo determinato e di € 1500 (al lordo della ritenuta d’acconto del 4%) per le assunzioni con contratto a tempo indeterminato.

L’assunzione (stabilizzazione) dovrà avvenire entro 90 giorni dal termine del tirocinio. Il contributo sarà riparametrato in caso di assunzione part-time.

L’Ente Bilaterale erogherà l’importo per massimo una stabilizzazione all’anno per le aziende fino a 25 dipendenti, per massimo due stabilizzazioni all’anno per le aziende da 26 a 50 dipendenti e per massimo tre stabilizzazioni all’anno per le aziende che occupano oltre i 50 dipendenti.

ìIl contributo è riconosciuto esclusivamente in assenza di altre agevolazioni pubbliche. Non è altresì riconosciuto in caso di assunzioni con contratti a chiamata, part-time in deroga ed apprendistato.

Termini di presentazione della domanda:

La domanda dovrà essere presentata entro e non oltre 90 giorni:

- per i TIROCINI DI TIPO A dal termine del mese in cui si è concluso il periodo di prova (o entro 90 giorni dall’assunzione se non è prevista alcuna prova). In caso di assunzione a tempo determinato inferiore a 12 mesi la domanda dovrà essere presentata entro e non oltre 90 giorni dalla data di proroga che permette di raggiungere i 12 mesi

- per i TIROCINI DI TIPO B dal raggiungimento di 12 mesi di rapporto di lavoro sia per i contratti a tempo determinato che per i contratti a tempo indeterminato

Documentazione da allegare in fotocopia:

a) copia UNILAV relativo al periodo di tirocinio;

b) copia del contratto di assunzione;

c) dichiarazione dell’azienda di non applicazione di incentivi;

d) copia del LUL relativo al mese successivo a quello di superamento del periodo di prova o del mese di assunzione se non è prevista alcuna prova (PER I TIROCINI DI TIPO A) oppure copia del LUL relativo al 12º mese di rapporto di lavoro dipendente (PER I TIROCINI DI TIPO B);

e) copia del DM 10 aggiornato al momento della richiesta di contributo;

f) copia UNILAV relativo al contratto di assunzione;

g) copia UNILAV relativo al contratto di proroga (PER I TIROCINI DI TIPO A);

h) copia della convenzione di tirocinio (PER I TIROCINI DI TIPO B).

_____________________________

DISPOSIZIONI FINALI

Il contributo verrà erogato a cadenza trimestrale.

La misura dei contributi sarà determinata in percentuale ai costi sostenuti dalle aziende.

L’Ente a suo insindacabile giudizio, si riserva di poter sospendere, modificare o annullare l’erogazione di tutti o parte dei Sussidi suindicati, in relazione alle proprie disponibilità economiche e finanziarie, relativamente ai capitoli di spesa che saranno periodicamente monitorati e valutati.

Allegati
[A/4] [2018] Intervento in favore di aziende che hanno stipulato accordo sindacale per accesso al FIS - assegno di solidarietà o assegno ordinario



Alle aziende che hanno fatto richiesta al FIS di assegno di solidarietà o di assegno ordinario, iscritte ad EBiCom ed in regola con i versamenti previsti per il sostegno al reddito, sarà corrisposto un importo a titolo di rimborso forfettario del contributo addizionale INPS pari ad € 30 (al lordo della ritenuta d’acconto del 4%) per ogni dipendente che fruisce della prestazione INPS, proporzionalmente ridotto in caso di rapporti di lavoro part time.

  • Il contributo sarà erogato nel caso l’intervento INPS superi i 14 giorni di calendario al mese;

  • Tale contributo sarà erogato per un massimo di 2 mesi.

Termini di presentazione della domanda:

La domanda compilata su apposito modulo, dovrà essere presentata entro e non oltre 30 giorni dal termine del periodo indicato nel verbale, integrata dalla relativa documentazione.

Documentazione da allegare in fotocopia:

a) copia del verbale di avvenuta consultazione sindacale presso la sede di EBiCom;
b) copia del LUL relativo ai mesi nei quali è avvenuta la riduzione dell’orario di lavoro;

_____________________________

DISPOSIZIONI FINALI

Il contributo verrà erogato a cadenza trimestrale.

La misura dei contributi sarà determinata in percentuale ai costi sostenuti dalle aziende.

L’Ente a suo insindacabile giudizio, si riserva di poter sospendere, modificare o annullare l’erogazione di tutti o parte dei Sussidi suindicati, in relazione alle proprie disponibilità economiche e finanziarie, relativamente ai capitoli di spesa che saranno periodicamente monitorati e valutati.

Allegati
[A/5] [2018] Contributo a favore di aziende per agevolare l’affiancamento pre-congedo di maternità-paternità



Alle aziende aderenti ad EBiCom ed in regola con i versamenti verrà erogato un contributo a titolo di concorso spese per assunzioni in sostituzione di lavoratrici/lavoratori che accederanno al congedo di maternità/paternità, relativamente alla fase di affiancamento. Il contributo sarà pari ad € 600,00 mensili (al lordo della ritenuta d’acconto del 4% e riproporzionato in caso di assunzione a tempo parziale) e potrà essere richiesto per un massimo di 3 mesi solari (con esclusione delle frazioni di mese) a parziale copertura dei maggiori oneri derivanti dalla compresenza dei due lavoratori nella fase di affiancamento che precede l’astensione per congedo di maternità/paternità (anche in caso di adozione). Il contributo non spetta se la sostituzione avviene con contratto a chiamata o contratto di lavoro part-time al di sotto dei limiti orari previsti dal CCNL.

Termini di presentazione della domanda:

La domanda compilata su apposito modulo, dovrà essere presentata entro e non oltre 90 giorni dal termine del mese in cui ha inizio il congedo, integrata dalla relativa documentazione.

Documentazione da allegare in fotocopia:

a) Copia della lettera di assunzione del lavoratore a tempo determinato in sostituzione, dalla quale sia chiara l’identità del lavoratore che verrà sostituito;
b) Copia del LUL di entrambi i lavoratori (sostituto e sostituendo) a partire dal mese di assunzione del dipendente in sostituzione e fino a quello (compreso) in cui ha inizio il congedo di maternità/paternità;

_____________________________

DISPOSIZIONI FINALI

Il contributo verrà erogato a cadenza trimestrale.

La misura dei contributi sarà determinata in percentuale ai costi sostenuti dalle aziende.

L’Ente a suo insindacabile giudizio, si riserva di poter sospendere, modificare o annullare l’erogazione di tutti o parte dei Sussidi suindicati, in relazione alle proprie disponibilità economiche e finanziarie, relativamente ai capitoli di spesa che saranno periodicamente monitorati e valutati.


Allegati
[A/D] [2018] Contributo spese per gestione amministrativa rapporto di lavoro con badante


Ai datori di lavoro (nella figura del legale rappresentante), che abbiano sostenuto spese inerenti la gestione amministrativa del rapporto di lavoro con badanti (con l’applicazione del CCNL Lavoro Domestico) in assistenza di parenti (figli, genitori, fratelli, nipoti, nonni, zii, pronipoti e bisnonni) o affini (parenti del coniuge) entro il 3º grado o conviventi oppure parenti di conviventi entro il 3º grado sarà corrisposto un contributo pari ad un importo massimo di € 100,00 per anno civile (01/01-31/12), a titolo di concorso spese.

L’azienda deve risultare in regola con il versamento delle quote contributive EBiCom da almeno 6 mesi rispetto la data della domanda di contributo.

Termini di presentazione della domanda:

La domanda compilata su apposito modulo ed integrata dalla relativa documentazione, dovrà essere presentata dal legale rappresentante interessato entro e non oltre il 30/11/2018 per chi ha fatturazione trimestrale o semestrale ed entro e non oltre il 28/02/2019 per chi ha fatturazione annuale, esclusivamente a mano presso l’ufficio dell’Ente oppure agli sportelli territoriali di Filcams-CGIL, Fisascat-CISL, Uiltucs o presso le Associazioni Territoriali di Confcommercio.

Le associazioni di cui sopra dovranno far pervenire a EBiCom la domanda entro 30 giorni dal ricevimento della stessa.

Documentazione da allegare in fotocopia:

a) Autocertificazione del grado di parentela/affinità;

b) Copia della lettera di assunzione della badante;

c) Copia ultimo versamento contributi INPS della badante;

d) Copia delle fatture quietanzante attestanti la gestione amministrativa del rapporto di lavoro;

e) Copia della visura camerale che attesti il ruolo del richiedente.

___________________________

DISPOSIZIONI FINALI


L’Ente a suo insindacabile giudizio, si riserva di sospendere, modificare o annullare l’erogazione di tutti o parte dei sussidi suindicati, in relazione alle proprie disponibilità economiche e finanziarie, relativamente ai capitoli di spesa che saranno periodicamente monitorati e valutati.
Allegati
[A/3] [2018] Intervento a sostegno datore di lavoro (patentino ADR)



Per le aziende aderenti ad EBiCom ed in regola con i versamenti previsti dall’Ente Bilaterale è previsto un rimborso fino al 50% (al lordo della ritenuta d’acconto del 4%) dei costi sostenuti per la formazione per l’ottenimento del patentino A.D.R., e per quella obbligatoria di aggiornamento.

Termini di presentazione della domanda:

La domanda compilata su apposito modulo, dovrà essere presentata entro e non oltre 30 giorni dalla data del pagamento della relativa fattura, integrata dalla relativa documentazione.

Documentazione da allegare in fotocopia:

a) copia della relativa fattura quietanzata;
b) copia della ricevuta di pagamento della stessa;

___________________________

DISPOSIZIONI FINALI

Il contributo verrà erogato a cadenza trimestrale

La misura dei contributi sarà determinata in percentuale ai costi sostenuti dalle aziende.

L’Ente a suo insindacabile giudizio, si riserva di poter sospendere, modificare o annullare l’erogazione di tutti o parte dei Sussidi suindicati, in relazione alle proprie disponibilità economiche e finanziarie, relativamente ai capitoli di spesa che saranno periodicamente monitorati e valutati.

Allegati
[A/7] [2018] Contributo per accertamenti sanitari per i dipendenti ai sensi del D.Lgs. 81/08



Per le aziende aderenti ad EBiCom ed in regola con i versamenti previsti dall’Ente Bilaterale è previsto un contributo parziale a rimborso del costo sostenuto dalle aziende per le visite relative all’accertamento sanitario per i dipendenti, come previsto dal D. Lgs. 81/08, pari al 50% della spesa per singola visita con un massimo di 25,00 rimborsabili (al lordo della ritenuta d’acconto del 4%).

Le visite rimborsabili sono tassativamente quelle sotto riportate:

1) prima visita, visite periodiche
2) audiometria
3) spirometria
4) elettrocardiogramma
5) valutazione ergoftalmologica
6) valutazione clinico-funzionale del rachide
7) screening oculistico

Non rientrano inoltre nelle spese rimborsabili quelle sostenute per esami clinici e biologici di cui al comma 4 art. 41 D.Lgs. 81/2008.

Termini di presentazione della domanda:

La domanda compilata su apposito modulo, dovrà essere presentata entro e non oltre 30 giorni dalla data del pagamento della fattura, integrata dalla relativa documentazione.

Documentazione da allegare in fotocopia:

a) dichiarazione del medico attestante l’obbligo dell’accertamento sanitario per i dipendenti;
b) ricevuta fiscale o fattura del medico competente o del centro medico presso cui questi lavora, relativa alle visite effettuate con specifica del tipo di visita effettuata e della spesa sostenuta;
c) ricevuta del pagamento.

_____________________________

DISPOSIZIONI FINALI

Il contributo verrà erogato a cadenza trimestrale.

La misura dei contributi sarà determinata in percentuale ai costi sostenuti dalle aziende.

L’Ente a suo insindacabile giudizio, si riserva di poter sospendere, modificare o annullare l’erogazione di tutti o parte dei Sussidi suindicati, in relazione alle proprie disponibilità economiche e finanziarie, relativamente ai capitoli di spesa che saranno periodicamente monitorati e valutati.


Allegati
Organismo Paritetico Provinciale in materia di sicurezza sul lavoro e RLST


Nominati i R.L.S.T.: ruoli e funzioni
Presso la sede di EBiCom sono stati costituiti i R.L.S.T. (Rappresentanti dei lavoratori territoriali per la sicurezza) e l’O.P.P. (Organismo Paritetico Provinciale), due organismi nuovi ed importanti.
Sono stati nominati i Rappresentanti dei lavoratori territoriali per la sicurezza (R.L.S.T.), individuati nelle persone di:
Massimo Boscaro Ulss n. 7
Serena Spezie Ulss n. 8
Alessandro Bettio Ulss n. 9
Con l’Accordo Territoriale del 04.06.2012, applicativo del Testo Unico sulla sicurezza, i lavoratori e le aziende iscritte ad EBiCom potranno far riferimento all’O.P.P. e ai tre R.L.S.T. nominati, senza oneri aggiuntivi e senza dover procedere alla nomina di un rappresentante dei lavoratori per la sicurezza (R.L.S.) per ogni azienda.


Funzioni dell’O.P.P.
 costituisce punto di riferimento in merito a controversie sorte sull’applicazione dei diritti di rappresentanza, informazione e formazione, previsti dalle norme vigenti;
 supporta le imprese nell’individuazione di soluzioni tecniche e organizzative dirette a garantire e migliorare la tutela della salute e sicurezza sul lavoro;
 svolge o promuove attività di formazione, anche attraverso l’impiego dei fondi interprofessionali e della bilateralità, nonché, su richiesta delle imprese, rilasciando un’attestazione dello svolgimento delle attività e dei servizi di supporto al sistema delle imprese, tra cui l’asseverazione dell’adozione e della efficace attuazione dei modelli di organizzazione e gestione della sicurezza, della quale gli organi di vigilanza possono tener conto ai fini della programmazione delle proprie attività;
• può effettuare, nei luoghi di lavoro rientranti nei territori e nei comparti produttivi di competenza, sopralluoghi per le finalità di cui al punto 2;
 comunica alle aziende e agli organi di vigilanza territorialmente competenti i nominativi dei rappresentanti dei R.L.S.T.;
 comunica all’INAIL i nominativi delle imprese che hanno aderito al sistema degli Organismi Paritetici e il nominativo o i nominativi dei R.L.S.T..


Funzioni dell’R.L.S.T.
Il R.L.S.T. opera all’interno dell’Organismo Paritetico e svolge, ai sensi dell’art. 50 D.Lgs. 81/2008, i seguenti compiti:
 accede ai luoghi di lavoro in cui si svolgono le lavorazioni;
 è consultato preventivamente e tempestivamente in ordine alla valutazione dei rischi, all’individuazione, programmazione, realizzazione e verifica della prevenzione nell’azienda o unità produttiva;
 è consultato sulla designazione del responsabile e degli addetti al servizio di prevenzione, all’attività di prevenzione incendi, al primo soccorso, all’evacuazione dei luoghi di lavoro e del medico competente;
 è consultato in merito all’organizzazione della formazione;
 riceve le informazioni e la documentazione aziendale inerente alla valutazione dei rischi e le misure di prevenzione relative, nonché quelle inerenti alle sostanze ed ai preparati pericolosi, alle macchine, agli impianti, all’organizzazione e agli ambienti di lavoro, agli infortuni ed alle malattie professionali;
 riceve le informazioni provenienti dai servizi di vigilanza;
• riceve una formazione adeguata di almeno 64 ore iniziali;
 promuove l’elaborazione, l’individuazione e l’attuazione delle misure di prevenzione idonee a tutelare la salute e l’integrità fisica dei lavoratori;
 formula osservazioni in occasione di visite e verifiche effettuate dalle autorità competenti, dalle quali è, di norma, sentito;
 partecipa alla riunione periodica di cui all’art. 35 D.Lgs. 81/2008;
 fa proposte in merito all’attività di prevenzione;
 avverte il responsabile dell’azienda dei rischi individuati nel corso della sua attività;
 può fare ricorso alle autorità competenti qualora ritenga che le misure di prevenzione e protezione dai rischi adottate dal datore di lavoro o dai dirigenti e i mezzi impiegati per attuarle non siano idonei a garantire la sicurezza e la salute durante il lavoro.
Nell’esercizio dei compiti a lui affidati, il R.L.S.T. non può svolgere attività sindacali all’interno delle aziende in cui è chiamato ad operare.

Modalità per la richiesta d’intervento del R.L.S.T.
Le aziende possono richiedere l’intervento del R.L.S.T. per il compimento delle funzioni a lui attribuite.
Tale servizio potrà essere usufruito dalle aziende mediante richiesta all’Organismo Paritetico, da inoltrare presso l’EBiCom, Via Venier 55 31100 Treviso (info@ebicom.it) compilando l’apposito modello di richiesta.
Le richieste d’intervento sono gestite dall’Organismo Paritetico e, in caso di accesso in azienda del R.L.S.T., nell’Accordo Territoriale del 04.06.2012 stipulato tra le parti è stabilito che lo stesso potrà essere esercitato di volta in volta da un unico R.L.S.T., accompagnato da un esponente dell’Associazione Datoriale Unascom Confcommercio.

In allegato Accordo sindacale e modulistica

 

Allegati
Finanziamento corsi di formazione


L’ente bilaterale interviene, nei limiti e nella modalità deliberate annulmente dal Consiglio Direttivo, finanziando le azioni formative previste come obbligatorie dal D.Lgs. 81/08 

corso responsabile per la sicurezza e relativo aggiornamento (art 34 commi 2 e 3, D.Lgs 81/2008) 
aggiornamento per datori di lavoro che si siano autonominati Responsabile Sicurezza e Formazione 
guida per la compilazione del DVR su linee guida standardizzate 
corso per Rappresentanti lavoratori per la sicurezza e relativo aggiornamento (art 37 commi 10 e 11) 
corso di formazione per lavoratori (art. 37 commi 1, 2, 3, 4, 6, D.Lgs 81/2008) 
corso di prevenzione incendi (artt. 18, comma 1 lett. b e 37, comma 9 D.Lgs 81/2008; artt. 6 e 7 DM 10 Marzo 1998) 
corso per addetti al primo soccorso (D.M. n° 388/2003) 

L’ente bilaterale – EBiCom - interviene inoltre finanziando le azioni formative previste per il miglioramento della prevenzione nei luoghi di lavoro ma non obbligatorie ai sensi di legge: 

Formazione per la gestione dello stress lavoro correlato (Buone Prassi Confcommercio Treviso Spisal Ulss 7-8-9 Treviso) 
Formazione in ordine alla valutazione del rischio lavoratrici madri (in conformità al manuale EBiCom, DPL Treviso, Spisal Ulss 7-8-9 Treviso, Inail Treviso su “Maternità: guida alla tutela della salute nell’ambiente lavorativo”) 
Formazione in ordine alla malattia professionale (in conformità a quanto previsto dal progetto CoCo Pro Inail 2011)
Corsi per la gestione del rischio da esposizione agenti cancerogeni (settore distributori di carburante. Progetto Confcommercio Gisc Treviso, EBiCom, Spisal Ulss 7-8-9 INAIL Treviso)

----------------------------------- 
* in riferimento ai percorsi formativi sulla sicurezza vale quanto precisato dalla circ.del Ministero del Lavoro in ordine alle competenze settoriali degli Enti Bilaterali, specificando che EBiCom Treviso rappresenta i settori per i quali vengono applicati i seguenti CCNL: CCNL per dipendenti da aziende del terziario, della distribuzione e dei servizi e CCNL per i dipendenti delle aziende del settore turismo. 

** con riferimento alla durata dei percorsi di formazione questi potranno essere adeguati a quanto previsto dalle decisioni che assumerà la conferenza Stato Regioni in merito. 

Formazione di base HACCP Formazione obbligatoria e sostitutiva del libretto sanitario

 Tali contributi saranno erogati a condizione che la relativa formazione sia stata svolta tramite strutture che risultino essere accreditate presso EBiCom.


Links ai siti della formazione Confcommercio in provincia di Treviso:

Ascom Confcommercio Castelfranco Veneto

Ascom Confcommercio Oderzo

Ascom Confcommercio Treviso

Ascom Confcommercio Vittorio Veneto